Finali ai margini della città

Questo racconto inizia alle 16.30 di un pomeriggio nuvoloso. Sarò prolissa: mettetevi comodi e preparatevi uno spuntino prima della lettura!

Sono sotto casa, in attesa di Giuseppe, a guardare il cielo e le sue nuvole minacciose. Faccio una rapida chiamata e noto qualcosa di strano sullo schermo del mio cellulare. Una specie di “bagliore” colorato. Penso abbia preso un po’ di umidità, in fondo ho fatto una doccia poco prima e ho portato il telefono con me. Non dò peso alla cosa, e lo infilo in tasca. Arriva Giuseppe e passiamo a prendere Roberta, direzione: Teatro Kismet OperA. La strada scorre veloce e, verso le 17.45 siamo lì. Entriamo nel grande cancello e scarichiamo armi e bagagli. Riprendo il telefono dalla tasca e il “bagliore” si è moltiplicato. Cos’è? Semplice! I cristalli liquidi completamente andati! Risultato: telefono inutilizzabile, con possibilità di rispondere o rifiutare una telefonata, nulla più! Che fortuna! Rimetto il telefono in tasca, cercando in tutti i modi di non arrabbiarmi.

I gruppi iniziano ad arrivare e le carte in tavola cambiano. Dovete sapere che l’ordine di esibizione, durante le semifinali, era dettato dalla legge: “Chi prima arriva, prima si esibisce”. Per la finale, invece, la regola si inverte: i primi si esibiscono per ultimi. E la nostra “allegra carovana” è arrivata per prima, mentre Maria Antonietta ultimava il suo soundcheck. Onde evitare polemiche e problemi (visto che tutti, presumo, puntassero ad esibirsi prima dell’ospite della serata!), si decide di sorteggiare l’ordine di esibizione. Gli organizzatori prendono dei bigliettini, gli stessi che saranno utilizzati per la votazione serale e scrivono, con tratto nero, i nomi dei gruppi. Ogni gruppo è rappresentato da uno o più componenti, e nessuno vuol sorteggiare, per evitare incomprensioni. Io, l’unica esterna, in qualche modo, ai partecipanti, mi alzo dalla scalinata e mi propongo. Un po’ come i bimbi durante le lotterie. “Vieni tu, bellabimbabbiondaericciolina!” Pesco il primo foglietto, per i primi ad esibirsi. Sono i Pan Island Project.

“Ma noi siamo i primi o… ?!?”

“Va bene, facciamo così: ripetiamo. I primi che pesca sono gli ultimi ad esibirsi”.

Pesco.

Ai margini della città.

C’è da dire che, appena ho letto il loro nome, ho avuto otto occhi stupiti puntati addosso. Continuo a pescare e i Pan Island Project sono l’ultimo gruppo rimasto sui foglietti, il primo ad esibirsi. Doveva andare così, mi sa. 🙂

L’ultimo gruppo ad esibirsi affronta per primo il soundcheck, e così a scalare. Prima di salire sul palco, Aldo mi dà un bacio sulla testa e Francesco mi dice un: “Ci’, madonna mia!”. Iniziano a sistemarsi, e approfitto per scattare qualche foto con la macchina, gentilmente prestata da Giuseppe.

_MG_7929a _MG_7930a _MG_7943a _MG_7944a _MG_7946a _MG_7950a

Soundcheck terminato: tocca agli altri partecipanti. Nel frattempo ci hanno raggiunti Ilaria e una sua amica. Gironzoliamo per il teatro senza meta, parlottando e bevendo birra, in attesa dell’inizio della serata.

E la serata inizia, i gruppi si susseguono, rapidi. Poi, l’ultimo cambio palco. Prendo la macchina fotografica e scendo dagli spalti. Questa è la mia selezione fotografica, l’intera galleria la trovate qui, mentre qui trovate un video con un estratto della loro esibizione.

_MG_7977a _MG_7978a _MG_7995a _MG_7996a _MG_7997a _MG_8001a _MG_8002a _MG_8003a _MG_8004a _MG_8005a _MG_8009a _MG_8011a _MG_8012a _MG_8013a _MG_8017a _MG_8019a _MG_8020a _MG_8025a _MG_8026a _MG_8027a _MG_8033a

Scendono dal palco. Sono ancora tesi, ma felici. E’ il turno di Maria Antonietta, e la sala si riempie di gente. Al termine dell’esibizione il verdetto. Al secondo posto Ai Margini della Città. I vincitori del contest sono i The Pier. Saranno loro ad esibirsi sul palco del Premio Maggio.

Tra chiacchiere e saluti torniamo alle auto. Il viaggio di ritorno scorre veloce. Sono le 4.30, ho passato dodici ore fuori casa, sono esausta, ma contenta.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...