Ai margini della città

15/09/2013: una calda sera di fine estate.
Una iniziativa carinissima: Fa’, la fiera delle autoproduzioni, a Corato.

“Questa manifestazione è stata pensata per promuovere un altro modello di economia e di vita, che metta al centro non il denaro ma le persone e le relazioni, a dimostrazione che non esiste solo il lavoro salariato, capace unicamente di generare disuguaglianza, imbarbarimento, alienazione, ma una miriade di altre realtà capaci di produrre, lavorare e pensare in armonia con se stessi, con gli altri e con la natura.

Da qui l’idea di promuovere le autoproduzioni, il baratto e circolo virtuoso del riuso.”

Una passeggiata tra la gente, in Piazza Sedile. E, poi, le autoproduzioni, per me, più interessanti: quelle musicali.

Due gruppi: Ai margini della città e i Tikva. Entrambi di Corato. Tra buona musica e luci interessanti, qualche foto ci è scappata, sì.

Ai margini della città. Gruppo post-rock coratino nato nei primi mesi del 2013. Post- rock, ambient, noise ed ambizioni art-rock si incontrano per generare una musica libertina, una musica da ascoltare.
Alla chitarra, Francesco Curci e Angelo Cantatore (sì, è mio fratello, ecco), al basso Klaudio Bojaxhiu e alla batteria Giuseppe De Santis.

Correte ad ascoltarli, ne vale la pena!
Io, per ora, ve li faccio vedere! 🙂

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...